Grande Distribuzione Organizzata nella Romagna – Forlì-Cesena e Rimini: dati stabili, in difficoltà i minimercati

Più informazioni su

La rilevazione sulla Grande Distribuzione Organizzata 2021, condotta dall’Ufficio Informazione economica della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini per conto del MISE, mostra una situazione pressoché identica a quella della rilevazione dell’anno precedente, con una diminuzione complessiva di una sola unità rispetto al 2020. In difficoltà i minimercati, che hanno visto la chiusura di diversi esercizi, mentre aumentano i supermercati e gli ipermercati; stabili invece i grandi magazzini e le grandi superfici specializzate. In termini di numerosità, e di relativa incidenza sul totale, prevalgono i supermercati, seguiti dai minimercati, dalle grandi superfici specializzate, dai grandi magazzini e dagli ipermercati; prevalenza dei supermercati anche riguardo alle superfici di vendita e in merito agli addetti. Risultati differenti, infine, si riscontrano nelle due province di analisi di Forlì-Cesena e Rimini.

Rilevazione GDO 2021 nel territorio Romagna – Forlì-Cesena e Rimini

In base ai dati derivanti dalla rilevazione sulla Grande Distribuzione Organizzata al 31/12/2021 (GDO 2021), nell’aggregato Romagna – Forlì-Cesena e Rimini sono presenti 248 esercizi, così suddivisi, in ordine decrescente: 137 supermercati, 61 minimercati, 24 grandi superfici specializzate, 19 grandi magazzini e 7 ipermercati. Rispetto alla precedente rilevazione (GDO 2020) si riscontra una diminuzione complessiva di 1 unità, causata dal deciso calo dei minimercati (-6), compensato parzialmente dall’incremento dei supermercati (+4) e degli ipermercati (+1), quest’ultimo come conseguenza di un aumento di superficie di vendita di un supermercato forlivese; stabili, invece, sia i grandi magazzini sia le grandi superfici specializzate.

Riguardo alle superfici, il 43,0% della superficie di vendita totale (289.806 mq.) si concentra nei supermercati, il 27,2% nelle grandi superfici specializzate, il 16,5% negli ipermercati, il 7,4% nei grandi magazzini e il 5,9% nei minimercati. Con riferimento agli addetti, il 57,0% degli addetti della GDO (6.726 unità) è occupato nei supermercati, il 18,3% negli ipermercati, il 13,0% nelle grandi superfici specializzate, il 9,5% nei minimercati e il 2,2% nei grandi magazzini; nello specifico, trattasi, in prevalenza, di addetti femminili (65,8% del totale, contro il 34,2% maschili).

Rilevazione GDO 2021 in provincia di Forlì-Cesena

In base ai dati derivanti dalla rilevazione sulla Grande Distribuzione Organizzata al 31/12/2021 (GDO 2021), in provincia di Forlì-Cesena sono presenti 139 esercizi, così suddivisi, in ordine decrescente: 75 supermercati, 36 minimercati, 15 grandi superfici specializzate, 8 grandi magazzini e 5 ipermercati. Rispetto alla precedente rilevazione (GDO 2020) si riscontra un aumento complessivo di 1 unità, principalmente dovuto all’incremento dei supermercati (+3), seguito da quello degli ipermercati (+1), come conseguenza di un aumento di superficie di vendita di un supermercato, e dei grandi magazzini (+1); calano, invece, i minimercati (-4) mentre rimangono stabili le grandi superfici specializzate.

Riguardo alle superfici, il 43,8% della superficie di vendita totale (162.163 mq.) si concentra nei supermercati, il 23,8% nelle grandi superfici specializzate, il 20,5% negli ipermercati, il 6,2% nei minimercati e il 5,7% nei grandi magazzini. Con riferimento agli addetti, il 55,2% degli addetti della GDO (3.837 unità) è occupato nei supermercati, il 21,6% negli ipermercati, il 12,1% nelle grandi superfici specializzate, il 9,1% nei minimercati e il 2,0% nei grandi magazzini; nello specifico, trattasi, in prevalenza, di addetti femminili (68,3% del totale, contro il 31,7% maschili).

Rilevazione GDO 2021 in provincia di Rimini

In base ai dati derivanti dalla rilevazione sulla Grande Distribuzione Organizzata al 31/12/2021 (GDO 2021), in provincia di Rimini sono presenti 109 esercizi, così suddivisi, in ordine decrescente: 62 supermercati, 25 minimercati, 11 grandi magazzini, 9 grandi superfici specializzate e 2 ipermercati. Rispetto alla precedente rilevazione (GDO 2020) si riscontra una diminuzione complessiva di 2 unità, causata dal calo dei minimercati (-2) e dei grandi magazzini (-1); aumentano, invece, i supermercati (+1), mentre rimangono stabili sia gli ipermercati sia le grandi superfici specializzate.

Riguardo alle superfici, il 42,0% della superficie di vendita totale (127.643 mq.) si concentra nei supermercati, il 31,5% nelle grandi superfici specializzate, l’11,5% negli ipermercati, il 9,6% nei grandi magazzini e il 5,4% nei minimercati. Con riferimento agli addetti, il 59,4% degli addetti della GDO (2.889 unità) è occupato nei supermercati, il 14,2% nelle grandi superfici specializzate, il 13,9% negli ipermercati, il 10,1% nei minimercati e il 2,4% nei grandi magazzini; nello specifico, trattasi, in prevalenza, di addetti femminili (62,5% del totale, contro il 37,5% maschili).

Indagine GDO 2021 – Aspetti organizzativi

L’indagine annuale sulla GDO, prevista dal Piano Statistico Nazionale, di cui è titolare il MISE, fa leva direttamente sulla collaborazione con gli uffici di statistica delle Camere di commercio. Gli uffici statistici, anche in collaborazione con i Comuni e, nell’edizione 2021, l’Istituto Tagliacarne, verificano sul territorio le strutture presenti, le informazioni su apertura e chiusura degli esercizi, i dati relativi alla superficie di vendita, gli occupati ed i collegamenti economici. Le informazioni vengono poi trasmesse al MISE, che procede ad un’elaborazione in forma aggregata e successiva pubblicazione sul sito nella pagina dedicata all’Osservatorio Nazionale del Commercio (https://osservatoriocommercio.mise.gov.it/), sotto forma di tavole riepilogative, nazionali, regionali e provinciali, contenenti tutti gli elementi dell’inchiesta. L’indagine GDO 2021, contenente dati sugli esercizi attivi al 31/12/21, si è conclusa ufficialmente il 15 settembre scorso.

Indagine GDO 2021 – Definizioni statistiche

GRANDE MAGAZZINO: esercizio al dettaglio operante nel campo non alimentare che dispone di una superficie di vendita uguale o superiore a 400 mq. e di un assortimento di prodotti, in massima parte di largo consumo, appartenenti a differenti merceologie, generalmente suddivisi in reparti.

SUPERMERCATO: esercizio al dettaglio operante nel campo alimentare che dispone di una superficie di vendita uguale o superiore a 400 mq. e di un vasto assortimento di prodotti di largo consumo ed in massima parte preconfezionati nonché, eventualmente, di alcuni articoli non alimentari di uso domestico corrente.

IPERMERCATO: esercizio al dettaglio con superficie di vendita superiore a 2.500 mq., suddiviso in reparti (alimentare e non alimentare), ciascuno dei quali aventi, rispettivamente, le caratteristiche di supermercato e di grande magazzino.

MINIMERCATO: esercizio al dettaglio operante nel campo alimentare con una superficie di vendita che varia tra 200 e 399 mq e che presenta le medesime caratteristiche del supermercato.

GRANDE SUPERFICIE SPECIALIZZATA: Esercizio al dettaglio operante nel settore non alimentare (spesso appartenente ad una catena distributiva a succursali) che tratta in modo esclusivo o prevalente una specifica gamma merceologica di prodotti su una superficie di vendita non inferiore ai 1.500 mq.

Fonte: Esercizi GDO 2021 del commercio al dettaglio

Elaborazioni: Osservatorio economico della Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini” a cura dell’Ufficio Informazione economica

Rapporto economiahttps://www.romagna.camcom.it/informazione-economico-statistica/rapporto-sulleconomia/index.htm?ID_D=268

Osservatorio economicohttps://www.romagna.camcom.it/informazione-economico-statistica/osservatorio-congiunturale/index.htm?ID_D=294

Più informazioni su