Quantcast

Link Sponsorizzato

Appartamenti in affitto a Forlì-Cesena per giovani e famiglie: cosa c’è da sapere

La zona è stata ripetutamente incoronata dalle diverse classifiche delle migliori città italiane in cui vivere come una di quelle con più alta qualità di vita: chi cerca, però, appartamenti in affitto a Forlì-Cesena e perché? e, soprattutto, come orientarsi tra le varie proposte anche se non si conoscono bene questi luoghi? Proviamo a rispondere.

Gran parte della domanda di stanze, case in condivisione o appartamenti in affitto tra Forlì e Cesena vengono da studenti e lavoratori. I primi sono attratti in questa zona della Romagna soprattutto dalla presenza di alcune sedi distaccate dell’Università di Bologna: i due centri hanno subito, così, negli ultimi anni la trasformazione tipica delle cittadine universitarie. Trovandosi di fatto nel cuore di una delle principali aree produttive di tutto il Paese, dove hanno sede grandi gruppi industriali e poli manufatturieri, la zona è abbondantemente popolata, però, anche da lavoratori e famiglie. Non sorprende, insomma, in considerazione di quanto appena detto, che il mercato immobiliare della provincia sia variegato di soluzioni.

Cesena o Forlì? E in che zona? Qualche consiglio per chi cerca casa nel cuore della Romagna

Certo, uno dei primi dubbi che potrebbe sorgere a chi vi si debba trasferire, è: meglio Forlì o Cesena? Rispondere è davvero difficile: le due cittadine distano tra di loro davvero poco e garantiscono ai propri abitanti stili di vita piuttosto simili, sono ben collegate tra di loro e con gli altri importanti centri della zona, hanno servizi e attività, sia essenziali e sia per lo svago, in buon numero e di diversa natura e, cosa non meno importante, soprattutto durante l’estate sono un ottimo punto di partenza per raggiungere la movida della Riviera Romagnola. Forse gli studenti potrebbero preferire soprattutto una sistemazione a Forlì: muoversi all’interno della stessa città per raggiungere le sedi universitarie è infatti sicuramente più pratico, soprattutto in un periodo come questo di restrizioni agli spostamenti. Per una famiglia, invece, le proposte abitative possono essere allettanti in entrambi i centri.

Tanto più che, rispetto ad altre città come Bologna per esempio, sia i prezzi degli affitti e sia il prezzo della vita sono qui decisamente più bassi: molto sta nel sapere scegliere bene la zona di Forlì o di Cesena in cui trasferirsi. Il centro storico di Forlì, per esempio, subito a ridosso di Piazza Aurelio Saffi, è una zona piuttosto quotata per chi lavora e ha una discreta disponibilità economica: i prezzi non sono alti, spulciando un po’ tra le proposte immobiliari si riescono a fare anche ottimi affari e si può godere di una sistemazione perfettamente centrale. Più residenziale, e adatta per questo a chi ha famiglia o ha bisogno di più spazio a disposizione, è la zona di Parco Franco Agosto, sempre a Forlì. Per chi decida invece di trasferirsi a Cesena, se si esclude il Centro Storico che può non essere comodo con le sue viuzze e i suoi edifici antichi, un’ottima soluzione è il quartiere Sant’Egidio: non dista molto dalle principali attrazioni della città, è servito da negozi e attività commerciali di ogni genere e non mancano neanche aree verdi o aree gioco per i più piccoli ma è soprattutto molto tranquillo.

Più informazioni su