Quantcast

Link Sponsorizzato

Bonus sulla bolletta di luce e gas: come funziona e chi ne ha diritto

Il Bonus Elettrico, in realtà un bonus luce e gas, è una misura economica introdotta dal Governo in collaborazione con i Comuni qualche tempo fa (regolato dall’ARERA – Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente), ma valida anche per il 2020 e il 2021 con la quale si punta a sgravare di parte delle spese per le forniture di energia le famiglie in difficoltà. Per poter richiedere il bonus ci vogliono ovviamente degli specifici requisiti, ma pare che coloro che potranno godere di questo sconto saranno numerosi anche quest’anno.

Il Bonus Energia, dedicato ai clienti domestici, viene erogato direttamente in bolletta dove l’utente troverà scontato dalla cifra da pagare l’importo. Per il 2021 l’accredito del bonus è previsto automaticamente in bolletta, visto che solo il 33% degli aventi diritto ha sfruttato tale agevolazione. Il bonus è sia sulla fornitura di elettricità, sia sul gas, anche se comunemente si parla anche solo di “Bonus Elettrico”.

Come funziona e chi ne ha diritto?

Il bonus luce e gas erogato dal Governo può essere richiesto tramite apposito modulo direttamente al proprio comune di residenza, assieme alla documentazione che attesti di averne diritto. Nello specifico questo è destinato alle famiglie con disagio economico o fisico e a coloro che hanno diritto al reddito di cittadinanza. Quando parliamo di disagio fisico facciamo riferimento ad una condizione di grave malattia di uno dei componenti della famiglia, costretto nello specifico all’impiego di apparecchi elettromedicali per il mantenimento in vita.

Ne hanno diritto anche le famiglie che hanno un reddito basso (in disagio economico), quelle numerose, quelle a cui già arriva il reddito di cittadinanza. In ogni caso si deve avere un reddito che sia inferiore ad un determinato indicatore ISEE. Se se ne ha diritto è possibile accumulare il bonus per disagio economico assieme a quello per disagio sociale.

Con quali compagnie si ha diritto al Bonus Elettrico?

Poco importa con quale compagnia si sia sottoscritto un contratto di fornitura di energia elettrica e gas: il bonus viene infatti erogato a prescindere dallo specifico fornitore, purché si tratti di un contratto regolarmente attivo e comprovato per la casa dove si ha la residenza. Ogni famiglia, quindi, potrà in piena libertà scegliere la propria compagnia di fiducia, scegliendo la migliore offerta che si adatta alle proprie esigenze. Moltissimi oggi stanno scegliendo Hera Comm, le cui offerte estremamente vantaggiose si possono conoscere qui: https://heracomm.gruppohera.it/casa/offerte-luce-gas.

Questo fornitore, oggi uno fra quelli di spicco del mercato libero, anche perché si tratta di una compagnia particolarmente attenta anche alla salvaguardia dell’ambiente e consente di conseguenza, a fronte di un servizio uguale ad ogni altro, di usufruire di energia prodotta da fonti sostenibili e non da fonti inquinanti. Se si ha anche un altro fornitore, è possibile passare a questo, facendo quindi la propria parte per la tutela del pianeta, senza che vi sia alcuna conseguenza. Anzi, scegliendo un’offerta più economica come questa, congiuntamente al bonus, si potrà avere un doppio risparmio in bolletta.

Più informazioni su