Quantcast

Link Sponsorizzato

Come scegliere il lampadario giusto

I lampadari sono complementi d’arredo d’effetto, che influenzano la resa estetica di ambienti come il soggiorno o la camera da letto. Certo è fondamentale anche tenere conto della propagazione della luce adeguata all’interno della stanza la sera: quando vengono a trovarci ospiti che riceviamo in soggiorno, un’illuminazione corretta facilita la conversazione e la socialità.

Il mercato odierno offre infinite soluzioni anche dai design più incredibili in termini di lampadari. In particolare potete trovare lampadari a ottimi prezzi ed alta qualità su Import For Me.

Ma come scegliere il lampadario giusto? Come orientarsi tra la vastità di proposte e capire quale modello fa al caso nostro? Scopriamo tutto in questo articolo.

Lampadario da soggiorno

In soggiorno il lampadario è molto importante non solo per l’illuminazione serale ma anche per la resa estetica dell’ambiente. Il soggiorno infatti è forse la stanza più elegante della casa, quella dedicata al nostro relax e che deve fare colpo sugli ospiti che riceviamo.

Il lampadario quindi deve armonizzarsi con l’ambiente. Un soggiorno classico richiederà quindi la scelta di un lampadario di tipo classico, per esempio realizzato in cristallo o con sistema portante in noce. Diversamente, un soggiorno di stile contemporaneo avrà bisogno di un’installazione moderna, dal design stilizzato e in materiali innovativi. Mischiare arredi di gusto moderno e classico è sempre rischioso.

Per cui armonia è la parola d’ordine. Per quanto riguarda la posizione, se pensiamo ad un’unica illuminazione centrale possiamo certamente fissare il lampadario nel mezzo del soffitto. Se invece il soggiorno fa da ambiente unico unito alla cucina, possiamo appendere il lampadario sopra il divano.

Per questo ambiente è meglio che la luce delle lampadine sia bianca e calda al fine di creare un’atmosfera piacevole.

Lampadario da camera da letto

Per quanto riguarda la camera da letto, la scelta del lampadario deve essere pianificata pensando innanzitutto a un’illuminazione che nel complesso con effetto rilassante e ovviamente non troppo forte; tutti elementi che facilitano il riposo.

Un unico lampadario andrà posizionato al centro del soffitto. Il suo stile, così come abbiamo detto per il soggiorno, dovrà certamente essere in armonia con l’arredo generale della camera. Quindi per una camera moderna andrà bene un lampadario minimal, magari dalle forme originali; per una camera classica anche qualcosa di più ricercato, anche se mai eccessivo.

Lampadario per la camera dei bambini

Anche la camera dei bambini può avere un lampadario, mentre bagno e cucina solitamente ne sono esentati, avendo bisogno più che altro di faretti o applique. Per la camera dei bambini però la scelta giusta verte su un oggetto non ingombrante e a misura di sicurezza.

Ideali sono le applique da soffitto che ricreano motivi somiglianti ai giochi; tre le idee più divertenti, una linea di faretti che richiamano i vagoni di un trenino oppure una lampada a forma di mongolfiera. Questi lampadari devono essere posizionati al centro del soffitto della cameretta in modo da illuminare l’area di gioco centrale, senza lasciare zone in ombra.

 

Più informazioni su