Quantcast
nancy brilli

Nancy Brilli e Chiara Noschese, interpreti formidabili in Manola di Margaret Mazzantini

13/05 » 15/05/22

EVENTO A PAGAMENTO
Teatro Diego Fabbri

Attenzione l'evento è già trascorso

Due talentuose interpreti, Nancy Brilli e Chiara Noschese, una grande scrittrice e drammaturga, Margaret Mazzantini, e un altrettanto grande regista, Leo Muscato, sono il “poker d’assi” che porta in scena, al Teatro Diego Fabbri di Forlì, lo spettacolo MANOLA, venerdì 13 e sabato 14 maggio alle ore 21 e domenica 15 maggio alle ore 16.

Le interpreti della pièce saranno anche protagoniste dell’Incontro con gli Artisti che si terrà sabato 14 maggio alle ore 18 presso il Ridotto del Teatro Fabbri. L’Incontro sarà condotto dal giornalista Pietro Caruso e l’ingresso è gratuito.

Lo spettacolo

Due sorelle gemelle in contrasto tra loro, come due pianeti opposti nello stesso emisfero emotivo.

Anemone, sensuale e irriverente, che aderisce ad ogni dettaglio della vita con vigoroso entusiasmo, e il suo opposto Ortensia, uccello notturno, irsuta e rabbiosa creatura in cerca di una perenne rivincita. Le due per un gioco scenico si rivolgono alla stessa terapeuta dell’occulto e svuotano il serbatoio di un amore solido come l’odio. Ed è come carburante che si incendia provocando fiamme teatrali ustionanti, sotto una grandinata di risate.

In realtà la Manola del titolo, perennemente invocata dalle due sorelle, interlocutore mitico e invisibile, non è altro che la quarta parete teatrale sfondata dal fiume di parole che Anemone e Ortensia rivolgono alla loro squinternata coscienza attraverso un girotondo di specchi, evocazioni, malintesi, rivalse canzonatorie. Una maratona impudica e commovente, che svela l’intimità femminile in tutte le sue scaglie. Come serpenti storditi le due finiranno per fare la muta e infilarsi nella pelle dell’altra, sbagliando per l’ennesima volta tutto. Perché un equivoco perenne le insegue nell’inadeguatezza dei loro ruoli esistenziali. Un testo sfrenato che prevede due interpreti formidabili per una prova circense senza rete. Ma che invoca l’umano in ogni sua singola cellula teatrale. (Margaret Mazzantini)

Biglietti: 29 euro (Platea file 1-17); 27 euro (Platea file 18-25 e Galleria)

Prevendite: presso la biglietteria diurna del Teatro Fabbri (Via Dall’Aste) dal martedì al sabato dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 18. Nei giorni di spettacolo la biglietteria di Corso Diaz aprirà un’ora prima dell’inizio della rappresentazione.

Prenotazioni telefoniche (0543 26355): dal martedì al sabato dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 18. Biglietti online: Vivaticket

Info: 0543 26355 – accademiaperduta.it

Si ricorda che, in osservanza delle disposizioni governative, per l’accesso ai Teatri è necessario indossare mascherine di tipo FFP2 dal momento dell’ingresso e per tutta la durata dello spettacolo, ad esclusione dei bambini sotto i 6 anni.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!